Covid-19 & IP: L’impatto dell’emergenza sanitaria in Italia e Unione Europea

Vista l’emergenza sanitaria e le conseguenti limitazioni alle attività lavorative in Italia e nella maggior parte degli Stati Europei, l’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi), l’EUIPO (l’Ufficio Europeo per la Proprietà Intellettuale) e l’EPO (Ufficio Brevetti Europeo) hanno disposto le seguenti proroghe:


Con decreto del 17 marzo 2020 n. 18, sono stati sospesi fino al 15 aprile 2020 tutti i termini, inclusi quelli perentori, relativi a procedimenti amministrativi (su istanza di parte o d’ufficio) pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data.
Inoltre, certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020.


Con decisione del 16 marzo 2020, sono stati prorogati fino al 1° maggio 2020 tutti i termini in scadenza tra il 9 marzo 2020 e il 30 aprile 2020.
Dato che venerdì 1º maggio è un giorno festivo, i termini sono prorogati fino a lunedì 4 maggio 2020.


Con decisione del 15 marzo 2020, sono stati prorogati fino al 17 aprile 2020 tutti i termini in scadenza dal 15 marzo 2020.
Tale decisione si applica anche alle domande internazionali (PCT).

Vi terremo debitamente aggiornati su eventuali ulteriori proroghe, restando a Vostra disposizione per
qualsiasi necessità.

Commenti ( 0 )