RIAPERTURA TERMINI BANDO MARCHI + 3

A seguito dello stanziamento di nuove risorse finanziarie da parte del Ministero dello Sviluppo Economico (pari ad € 3.516.745,92), sono stati riaperti i termini per il bando Marchi+3 a favore delle Piccole e Medie Imprese italiane. Si tratta di una cospicua agevolazione economica, diretta a sostenere le capacità innovative e competitive delle PMI nei mercati esteri, attraverso la tutela dei propri segni distintivi.
Le nuove domande potranno essere presentate online sul sito www.marchipiu3.it dal 30 marzo 2020 (ore 9,00), fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Pertanto, al fine di usufruire dei contributi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, si suggerisce di verificare la sussistenza dei requisiti richiesti e di inviare le domande il prima possibile.

DESTINATARI DEL BANDO:
Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal Bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Avere una dimensione di micro, piccola o media impresa;
  2. Avere sede legale e operativa in Italia;
  3. Essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese;
  4. Non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  5. Non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);
  6. Essere titolari del/i marchio/i oggetto della domanda di registrazione.

La presente misura agevolativa non si applica alle imprese escluse dagli aiuti «de minimis», ai sensi dell’art. 1 del Regolamento (UE) 1407/2013.
Inoltre, non sono ammesse le imprese che abbiano procedimenti amministrativi in corso connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche.

OGGETTO DELL’AGEVOLAZIONE:
Il Bando prevede agevolazioni dirette a:
1. Favorire la registrazione di marchi dell'Unione Europea presso l’Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) – Misura A;
2. Favorire la registrazione di marchi internazionali presso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI) – Misura B.
Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione Europea come Paese designato) nel rispetto dei limiti dei valori massimi indicati per marchio e per impresa.

La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI per la Misura B deve essere avvenuta, pena la non ammissibilità della domanda di agevolazione, a decorrere dal 1° giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

TIPOLOGIA DELLE SPESE AMMISSIBILI:
MISURA A:
In relazione al deposito di domande di marchio dell’Unione Europea, è possibile richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  • Progettazione del nuovo marchio (ideazione elemento verbale e progettazione elemento grafico);
  • Assistenza per il deposito;
  • Ricerche di anteriorità;
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in caso di opposizione/rifiuto/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione. L’agevolazione per tale servizio potrà essere richiesta nel rispetto dei limiti previsti per singolo marchio – anche a fronte di un’agevolazione già concessa a valere sul presente Bando presentando, entro i termini di vigenza dello stesso e con una successiva richiesta, una nuova domanda di agevolazione;
  • Tasse di deposito presso EUIPO.

MISURA B:
In relazione alle domande di registrazioni presentate presso l’OMPI, l’impresa può richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  1. Progettazione del marchio nazionale/EUIPO (ideazione elemento verbale – ad esclusione dell’ideazione di un elemento verbale coincidente con la denominazione dell’impresa stessa – e/o progettazione elemento grafico) utilizzato come base per la domanda internazionale, a condizione che quest’ultima venga depositata entro 6 mesi dal deposito della domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO. L’attività di progettazione del marchio deve essere effettuata da un professionista grafico titolare di partita IVA relativa all’attività in oggetto o da un’azienda di progettazione grafica/comunicazione;
  2. Assistenza per il deposito effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB – Patent Library;
  3. Ricerche di anteriorità per verificare l’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare, effettuate da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB – Patent Library;
  4. Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati.
    L’agevolazione per tale servizio potrà essere richiesta – nel rispetto dei limiti previsti per singolo marchio – anche a fronte di un’agevolazione già concessa a valere sul presente Bando presentando, entro i termini di vigenza dello stesso, una nuova successiva domanda di agevolazione;
  5. Tasse sostenute presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale.

Ai fini dell’ammissibilità della domanda di agevolazione, tutte le spese (fatture emesse e pagamenti effettuati, comprese le tasse di deposito) devono essere sostenute a decorrere dal 1° GIUGNO 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda stessa.

In particolare, con riferimento alla documentazione relativa alle spese sostenute, devono essere allegate:

  • copia delle fatture quietanzate in cui deve essere riportata la firma di quietanza del fornitore e la descrizione dei servizi specialistici in conformità alle tipologie di servizi richiesti;
  •  attestazione di pagamento (rilasciata dall’istituto di credito che ha effettuato il bonifico bancario o postale o riba) delle spese sostenute e da cui si evinca – a pena della non ammissibilità della spesa – l’avvenuto pagamento della spesa, l’importo e il nominativo del ricevente.

ENTITA’ DELLE AGEVOLAZIONI:
Misura A
L’agevolazione è concessa fino all’80% delle spese ammissibili sostenute.
L’importo massimo complessivo dell’agevolazione è pari a € 6.000,00 per domanda relativa ad un marchio depositato presso l’EUIPO.

Misura B
L’agevolazione è concessa fino all’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute.
Per le domande di registrazione internazionale depositate dal 1° giugno 2016 l’importo massimo dell’agevolazione è pari a:

  • € 6.000,00 per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi un solo Paese;
  • € 7.000,00 per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi due o più Paesi.

In caso di domande depositate dal 1° giugno 2016, è possibile chiedere agevolazioni per la designazione di ulteriori Paesi fino all’importo massimo di € 7.000,00. Qualora la designazione successiva interessi i Paesi USA e/o Cina, senza che nessuno dei due Paesi sia stato designato in precedenti richieste di agevolazione, queste saranno cumulabili fino all’importo massimo di € 8.000,00.

Per domande di registrazione internazionale depositate prima del 1° giugno 2016 è possibile richiedere agevolazioni solo per le designazioni successive effettuate dopo il 1° giugno 2016; in tal caso l’importo massimo delle agevolazioni è pari a:

  • € 2.000,00 per domanda di designazione successiva di un solo Paese depositata presso l’OMPI;
  • € 3.000,00 per domande di designazione successiva di due o più Paesi depositate presso l’OMPI.

Resta inteso che nel caso di designazioni di due o più Paesi effettuate in momenti diversi l’importo massimo
cumulabile delle agevolazioni sarà di € 3.000,00.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 20.000,00.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:
Per accedere all’agevolazione occorre, innanzitutto, compilare il form online disponibile sul sito www.marchipiu3.it. La compilazione del form consentirà l’attribuzione del numero di protocollo, che dovrà essere riportato nella domanda di agevolazione.
Entro 5 giorni dalla data del protocollo assegnato, le imprese devono presentare la domanda per l’agevolazione, esclusivamente attraverso Posta Elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: marchipiu3@legalmail.it.

Le risorse saranno assegnate con procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

L’istruttoria delle domande avviene in ordine cronologico entro 120 giorni dalla compilazione on line. L’erogazione avviene entro 60 giorni dalla concessione del contributo.

Per maggiori informazioni: https://www.marchipiu3.it/

Commenti ( 0 )